ARIETE

L’ira del gatto è bella, bruciante di pura fiamma felina, pelo irto e scintille blu, occhi fiammanti e crepitanti.

W.S. Borroughs

Sono pieno di energia. Salto dal terrazzo, salto sul divano, mi arrampico sulle tende, scalo la libreria, corro sui tetti. Impossibile bloccarmi. Fermo proprio non so stare. Soprattutto adoro cacciare. Mi piace avventurarmi fuori, salire sugli alberi, tendere agguati fra l’erba, fare il bullo con gli altri gatti, lottare e dimostrare che sono il più forte, ma anche la casa nasconde interessanti territori di caccia. Mi intrufolo negli armadi, preparo le imboscate dentro la biancheria, combatto con le pantofole. Gli umani, quando attacco le camice stese sul filo o mi arrampico sulle tende fanno degli strani gridolini. Credo di ammirazione. Io li ripago portandogli tutto ciò che riesco a cacciare e inondandoli di coccole.

TORO

Anche i gatti in sovrappeso conoscono per istinto la regola principale: quando si è grassi bisogna assumere pose da magri.

John Weitz

Dicono che appartengo a un segno zodiacale che apprezza il buon cibo e il buon vivere (caratteristiche già ben presenti nel dna felino) quindi non si stupiscano i miei padroncini se li sveglio nel cuore della notte perché mi è venuto un buchino nello stomaco e non si meraviglino se dormo ore e ore acciambellato sulle loro ginocchia. Mi piace sentire il contatto, la vicinanza delle persone a cui voglio bene, sentirmi parte della loro vita, parte della famiglia. Se resto solo in casa spesso mi rannicchio in un indumento della padroncina per ritrovarne l’essenza, l’abbraccio, il calore. Mangiare mi piace. Naturalmente, mangiare bene. Assaggio tutto, ma sono un buongustaio, ho le mie preferenze e i miei consigli da gourmet son apprezzati da gatti e non.  

GEMELLI

Se un pesce è la personificazione, l’essenza stessa del movimento dell’acqua, allora il gatto è diagramma e modello della leggerezza dell’aria.

Doris Lessing

Nervoso, elettrico, sempre all’erta e sempre in movimento. Se mi vedi tranquillo, se ti sembro profondamente addormentato è apparenza perché sono sempre teso, pronto a scattare, inseguire, sfuggire, fare i dispetti. Sono campione mondiale di salti mortali, capriole e piroette. Mi libro nell’aria come provetto acrobata, d’altronde l’Aria è il mio elemento e per aria sto d’incanto. Quanto mi piacerebbe avere le ali per fare agguati e correre tra le nuvole! Sono uno dei gatti più socievoli dello Zodiaco. Appena suonano alla porta accorro per vedere chi c’è e accompagno il visitatore per la casa. Quando i miei amici umani conversano ascolto attentamente e dico la mia con intelligenti miagolii ma, detto tra noi, gli umani fanno dei discorsi di una noia mortale. Molto meglio le riunioni sui muretti con gli altri gatti.

CANCRO

Quando risveglio il mio gatto, ha l’aria riconoscente di colui a cui è stata data l’opportunità di riaddormentarsi.

Michel Audiard

Il mondo gira e gira e non sempre sa dove vuole andare. Io, invece, so sempre esattamente come passare le giornate. Importantissimo, il riposo. Dormo ore e ore e mi attivo solo se ho riposato a sufficienza. Dopo il riposo, la pappa. Dopo la pappa, il giretto. Poi, un po’ di cultura. Ho la passione per la musica e per i romanzi (soprattutto d’amore). Quanto mi piace accoccolarmi sulle gambe della padroncina mentre legge! Oppure, se trovo un libro interessante, mi stendo sulle sue pagine per un pisolino istruttivo. Adoro i bambini, gioco volentieri con loro salvo eclissarmi elegantemente quando mi stanco. Non per vantarmi, ma ho un carattere adorabile, il mio ron ron è sempre amichevole e gioioso, le mie fuse sono le più dolci e tenere dello Zodiaco. Unico difetto: sono permaloso.  Non dimentico rimbrotti e ingiustizie e posso tenere il muso al mio amico umano per giorni e giorni. Il mio amore, se lo deve meritare!

LEONE

Un gatto non dormirebbe mai su un libro mediocre.

Harold Weiss

Che io sia di stirpe divina è evidente. La coda superba, il pelo luminoso, la testa leonina, il portamento solenne, i movimenti lenti e ondeggianti, pieni di maestà. Sono perfetto, bello, regale. Concedo la mia amicizia solo a esseri degni e in famiglia metto subito in chiaro le cose: sono un re e come tale voglio essere servito e riverito. Se mi vedi testa bassa, nasino fremente, ventre a terra, teso come una molla è perché sono un provetto cacciatore e non c’è preda che mi sfugga. Il lusso mi piace. L’opulenza mi appaga. State certi che mi vedrete sempre sulla poltrona più bella, sulla stoffa più preziosa e morbida. Sono un nottambulo e, comunque, non vado a dormire se tutti i componenti della famiglia non sono rincasati. Rimango sveglio anche ore e ore ad aspettarli. Da buon re, sono attento ai miei sudditi e poi gli esseri umani fanno cose così stupide e insensate, guai se non vegliassi su di loro.

VERGINE

Che misteriosa ricetta conoscono i gatti per saper dosare in modo così perfetto dolcezza e crudeltà, timidezza e aggressività, docilità e spirito selvaggio?

Mary S. Emilson

Son un gatto sensibile, ordinato, tranquillo e benevolo. Giocoso e vivace fino a un certo punto. Mi piace giocherellare e scherzare con i miei amici umani, ma sempre con tatto, intelligenza e misura. Le note acute mi innervosiscono, i toni alti mi infastidiscono e i giochi stupidi mi annoiano. Sempre elegante, beneducato, perfetto, con i baffi a posto, il passo misurato e un ron ron melodioso, sono amico dell’ordine e della pulizia. La mia lettiera deve sempre essere immacolata. La mia cuccia inamidata e dal tenue profumo di gardenia. Il mio piattino perfettamente allineato alla ciotola del latte e guai se qualche altro gatto li va ad annusare. Se mi accarezzano, liscio e riliscio immediatamente il pelo. Non vorrei mai apparire arruffato o in disordine, ne va del mio onore!

BILANCIA

Vieni, mio bel gatto, sul mio cuore innamorato; trattieni gli artigli e lasciami sprofondare nei tuoi begli occhi, striati d’agata e metallo.

Charles Baudelaire

Lo dice lo specchio, lo dicono i miei padroncini, lo dicono le stelle e tutti i gatti del quartiere. Sono bello. Anzi, bellissimo. Non esco senza prima essermi fatto una toilette minuziosa. Non rientro senza prima essermi ben lisciato il pelo e tolto ogni granello infinitesimale di polvere. Starei ore e ore a rimirarmi nello specchio e ad elencare i miei pregi, ma ho parecchio da fare. Fare scegliere alla padroncina il cachemire migliore per il mio lettino, la spazzola più adatta per il serico pelo, la pappa ideale per il mio palato delicato. Certo, adoro anche uscire, ma mai quando piove o quando avverto che la mia padroncina è triste (capisco immediatamente se ha bisogno delle mie fusa per far svanire pensieri e pensierini) e mi concedo alle carezze umane solo se mi amano (e li amo) davvero.

SCORPIONE

….Dormi, dormi, gatto notturno con i tuoi riti di vescovo, e i tuoi baffi di pietra: ordina tutti i nostri sogni, guida le tenebre nostre addormentate prodezze con il tuo cuore sanguinario e il lungo collo della tua coda.

Pablo Neruda

La mia forza di volontà è pari solo alla mia intelligenza. Ho una potenza fuori dal comune, sono un concentrato esplosivo di energia e determinazione. Certo, son solo un gattino, ma sotto l’involucro dell’apparenza c’è una pantera pronta a balzare e compiere qualsiasi prodigio. Anche d’amore perché per i miei compagni umani son pronto a dare l’anima. Sono il gatto più misterioso e insondabile dello Zodiaco, il mio pensiero è di una profondità abissale. Puoi tentare di leggere l’ombra delle mie elucubrazioni nelle pupille iridescenti, ma non arriverai mai a capire cosa mi passa per la testa. Adoro uscire dai confini. Sconfinare, rischiare, esplorare anche e soprattutto se sfioro il pericolo. Mi piace anche provocare, mettere alla prova l’amore della mia padroncina, mandare il messaggio che potrei scomparire così da vederla preoccupata e avere la certezza di quanto tiene a me.

SAGITTARIO

Il mio gatto fa quello che io vorrei fare, ma con meno letteratura.

Ennio Flaiano

Se guardo dall’alto in basso con aria da meditazione profonda è perché sono una bestiolina filosofica. Penso, ragiono, rifletto, cogito e poi illumino il mondo con le mie ponderate valutazioni.  Cani e gatti del vicinato vengono a chiedermi consiglio. Ho parole e soluzioni giuste per tutti. Peccato che i miei compagni umani non parlino il miagolose perché della vita ho capito tutto, so tutto e potrei insegnare al mondo intero (e il mondo intero sarebbe migliore). Se mi lanciate la pallina gioco, ma mi stanco presto. Non son fatto per frivoli passatempi, ma per disquisire attorno alla teoria estetica di Adorno. Alterno giornate di calma filosofica e sognatrice in cui non mi muovo da casa ad altre in cui vago e girovago per il mondo in cerca di avventure. D’accordo la filosofia, ma quando la vita chiama mi lascio andare volentieri all’istinto e alla mia parte più selvaggia.

CAPRICORNO

Non è facile conquistare l’amicizia di un gatto. Vi concederà la sua amicizia se mostrerete di meritarne l’onore, ma non sarà mai il vostro schiavo.

Théophile Gautier

Sono il boss, il rais, il capo, il comandante supremo. Nessuno mi può dare ordini perché sono nato per comandare e per guardare i comuni mortali dall’alto delle mie certezze. So sempre cosa fare, dove andare, chi prediligere, chi evitare. La mia padroncina pensa di avermi scelto, in realtà sono io che ho scelto lei. Sono un essere dalla razionalità adamantina e dal cervello sopraffino. Le equazioni della vita le risolvo in un baleno. Non farò mai qualcosa che non reputo più che ragionevole e sensato e non andrò mai vicino a chi non è degno di stima. Sembro un gatto serio, severo e distaccato, ma sono un duro dal cuore d’oro. Basta una carezza per sciogliermi, un caminetto acceso per andare in visibilio, un bacino della mia padroncina per farmi sentire il gatto più felice del mondo.

AQUARIO

Credo che i gatti siano spiriti venuti sulla terra. Un gatto, ne sono convinto, può camminare su una nuvola.

Jules Verne

Sono strano, lo ammetto. Sono imprevedibile, irrequieto, stravagante, inaffidabile, ma a un gatto eccezionale come me si perdona volentieri tutto. Dicono che sono il più opportunista dello Zodiaco, che non ho una sola casa ma mille, che sono astuto e anche un po’ bugiardo e dò la mia amicizia solo se mi conviene, ma sono maldicenze messe in giro da gatti meno belli e geniali di me. Per me l’amicizia è sacra. Chi è mio amico può contare sempre sul mio aiuto.  Mi piace la compagnia dei miei simili, girovagare con loro per ore, prendere il sole sul muretto miagolando del più e del meno, ma se capisco che il mio amico umano ha bisogno della mia compagnia non l’abbandono. Invano gli altri gatti mi mandano miagolii invitanti o supplici. Non mi lascio tentare e rimango lì, fedele, a condividere i suoi pensieri.

PESCI

Niente è più dolce, niente dà alla pelle una sensazione più delicata, più raffinata, più rara che il pelo tiepido e vibrante di un gatto.

Guy de Maupassant

Pensoso e contemplativo, sono l’essenza della meraviglia e della magia. Posso rimanere ore e ore incantato con gli occhi spalancati verso il nulla. Qualche umano prosaico può pensare che nulla mi passi per la testa. In realtà vedo mondo misteriosi, parlo con mici di altre galassie e vado a leccare il latte nella via Lattea. Anche rimanendo comodo sul sofà, senza spostarmi di un centimetro, dialogo col sole, i fiori, le stelle e tutto il creato. Perché sono un gatto magico. E i miei compagni umani sono altrettanto magici. Altrimenti non ci saremmo incontrati perché credo nell’entanglement, credo nel sottile filo eterico che va oltre spazio e tempo e che unisce tutti, persone, cose e animali. A volte sono un po’ fifone e non mi piace la solitudine. So stare solo anche a lungo, ma le carezze di chi amo mi mancano e quando arrivano mi caricano di gioia.